Protesi fissa: Sano,bello,economico e subito

Non tutti gli impianti sono uguali.

Dopo tre decenni di esperienza in campo implantare da qualche anno siamo approdati ad una sistematica implantare che risponde alle richieste dei giorni moderni.

Abbiamo cominciato nei primi anni ’90 utilizzando  impianti Branemark, il fondatore della moderna implantologia osteointegrata, utilizzando i migliori impianti allora a disposizione.

Impianti in titanio con superficie liscia

L’obiettivo di quegli anni era quello di poter eliminare la protesi mobile; l’aspetto chirurgico era predominante sull’aspetto protesico-estetico, in pratica si mettevano gli impianti dove c’era osso. Non si trattava di una chirurgia protesicamente guidata, cioè assoggettata alle esigenze estetico-protesiche del sorriso ma una implantologia osseo- guidata, per cui si posizionavano impianti dove c’era osso sufficiente in base alle linee guida di allora per poi costruire uno o più denti che simulavano la funzione, con poca attenzione all’estetica dei denti stessi.

In tutti gli anni successivi la ricerca si è rivolta alla elaborazione di superfici diverse da quella liscia (sabbiata  mordenzata, ecc.) per favorire il processo di osteointegrazione dell’impianto ed accelerare tempi di guarigione quindi di carico dell’impianto.

I pazienti cominciarono ad avere esigenze riguardo la tempistica di attuazione della terapia, si sono quindi inseriti protocolli per un’implantologia a carico immediato che permette di saltare il periodo naturale di osteointegrazione (4-6 mesi) per assicurare al paziente i denti contemporaneamente all’atto chirurgico. Un’altra importantissima realtà in campo implantare che si è resa evidente in maniera crescente in questi ultimi anni è la perimplantite: malattia che comporta la formazione di ascessi e distruzione di osso di supporto attorno agli impianti.

Noi tutti vorremmo impianti che funzionino bene, in poco tempo, che assicurino un’estetica uguale ai denti naturali, e che non si ammalino. Quindi presto, bello, sano e possibilmente economico.

Attenti come sempre alle esigenze dei nostri pazienti ci adoperiamo continuamente per ricercare un prodotto che risponda al meglio a queste esigenze; finora solo una soluzione implantare risponde a questi requisiti.

La linea implantare che noi adottiamo è Ankylos della Dentsply colosso in campo odontoiatrico .

Ankylos è un impianto a superficie rugosa che nasce per essere posizionato sotto il livello osseo,  quindi completamente sommerso nella compagine ossea. È dotato di una componentistica protesica che sfrutta il concetto di CONOMETRIA.
Premettendo che il complesso dente-impianto è costituito da un impianto, (che corrisponde alla radice del dente naturale) ed al moncone che collega l’impianto alla corona  (parte del dente visibile) per CONOMETRIA  si intende una connessione che si stabilisce tra moncone – impianto e contemporaneamente tra moncone – corona, talmente precisa che tutto il sistema impiantare diventa un monoblocco come se le varie componenti fossero fuse fra di loro.

É quindi un enorme vantaggio perché non esistono micro spazi come in altre sistematiche che permettono l’accumularsi di batteri responsabili  di cattivi odori e fenomeni infiammatori che sfociano nella perimplantite, scongiurata anche dal fatto che l’impianto è immerso completamente nell’osso quindi estremamente protetto.

dental care

Questo sistema di connessione rende l’aspetto dei tessuti estremamente bello di naturale e soprattutto sano.

La corona non deve essere ne avvitata ne cementata (spesso il cemento residuo è causa di perimplantite), può essere però rimossa dal dentista in qualsiasi momento per ispezione o igiene.

é una componentistica semplice ma al tempo stesso mantiene il TOP della qualità.

Questo è un impianto che offre ciò che desideriamo.

Sano,bello,economico e subito

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento