Sedazione farmacologica

Sin dai primi anni di attività ci siamo posti come obbiettivo di aiutare il maggior numero di persone ad affrontare e superare la paura del dentista.

Da più di 15 anni, nel nostro studio, è presente un’impianto centralizzato per la sedazione cosciente (qui puoi trovare la sezione che ne parla in modo approfondito) che aiuta la quasi totalità dei pazienti ad affrontare senza paure e in totale serenità le sedute nel nostro studio.

Ci sono però situazioni nelle quali, a causa della forte paura del dentista, non è possibile effettuare le normali procedure come otturazioni, cure canalari o altri piccoli interventi, con il solo utilizzo della sedazione cosciente.

Ecco perché abbiamo deciso di avvalerci della collaborazione dell’anestesista, che grazie ad una sedazione farmacologica può aiutare anche i più fobici ad affrontare tutte le cure odontoiatriche!

Cos'è la sedazione farmacologica?

La sedazione farmacologica, è una riduzione dello stato di coscienza, che si può ottenere grazie all’utilizzo di farmici somministrati per via endovenosa; con la sedazione si può ottenere una riduzione o abolizione dello stato di ansia, ottenendo così una sensazione di piacevole rilassamento, una miglio tolleranza della seduta in studio e una diminuzione della sensazione di vomito.

In che cosa consiste?

Si tratta di una sedazione indotta da farmici ansiolitici per via endovenosa, accuratamente somministrati in base all’individualità di ciascun paziente.

Durante la seduta, inoltre, per assicurare un maggior controllo e sicurezza per il paziente, verranno applicati dei sensori per monitorare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la saturazione dell’ossigeno nel sangue.

Grazie a questi accorgimenti, siamo in grado di monitorare e calibrare durante l’intervento l’utilizzo degli ansiolitici per garantire al paziente una seduta molto confortevole e priva di stress!

Con questa tipologia di sedazione, il paziente rimane sempre a contatto con ciò che sta succedendo, ma al tempo stesso, affronta con semplicità e spensieratezza ogni tipo di cura!

A chi può essere utile la sedazione farmacologica?

  1. Persone che non riescono ad affrontare la paura del dentista
  2. Chi deve affrontare interventi di lunga durata
  3. Persone con disabilità difficilmente cooperanti

Che trattamenti si svolgono in sedazione?

Normalmente, si tendono a svolgere interventi di lunga durata come ad esempio riabilitazioni implatari estese o interventi chirurgici di media/lunga durata.

Ci sono però situazione, dove la paura del dentista non consente al paziente di affrontare neanche le cure ordinarie come otturazioni, cure canalari etc; ecco che, in questi casi, si cerca di sfruttare la sedazione farmacologica per eseguire tutte le cure possibili in una sola seduta, affinché il paziente possa ottenere le cure necessarie nel minor tempo possibile e con la massima serenità.

Cosa devo aspettarmi durante l'intervento?

Durante la seduta, il paziente mantiene sempre il contatto con chi gli sta attorno, ma grazie alla somministrazione calibrata di ansiolitici, mantiene sempre una piacevole sensazione di rilassatezza che consente di affrontare tutte le cure in programma con la massima serenità.

Posso guidare al termine della seduta?

Dopo una seduta in sedazione, non è possibile mettersi alla guida. Nonostante la percezione del paziente al termine della seduta sia di essere in grado di affrontare un viaggio in autonomia, è sempre obbligatorio essere accompagnati a casa poiché i farmaci utilizzati alterano la percezione e la risposta normale dei riflessi.

Lavoriamo con i migliori, in modo da poter offrire cure di qualità su misura per te.

Kavo Dental Excellence
invisalign
CEREC